LAVORI FATTI A MANO

Puoi scrivermi a

granadiriso (chiocciola) yahoo.it




30/12/13

Io per il nuovo anno non farò  la lista dei
buoni propositi....
devo ancora finire quella del 2001



Buon 2014 a tutti
che ogni giorno vi porti
qualcosa di buono
qualcosa da fare
qualcuno da amare


.

e tutte le belle novità che aspettiamo con ansia!!!

 
 

25/12/13

Buon Natale

A chi non c'è più, a chi vive solo nei ricordi, a chi vive nei sogni, a chi sogna di vivere.
Buon Natale a chi spera nel domani, a chi scartando i regali penserà andrà meglio il prossimo anno, a chi non scarterà niente.
Buon Natale a chi vorrei chiamare ma non possi, a chi orrei vedere ma non c'è più a chi vorrei dimenticare e non ci riesco.
Buon Natale  a chi stamani si è svegliato arrabbiato, a chi è ancora a letto, a chi sta cucinando a chi smaltisce la cena della vigilia
Buon Natale alle campane che suonano, alla nube che avvolge Morello, al cane che corre in giardino.
Buon Natale all'albero senza foglie, all'uomo senza speranza, a chi chiude i sogni nel cassetto e poi il cassetto a chiave.
Buon Natale a chi è tornato per poi andarsene di nuovo, a chi non si è proprio fatto vedere, a chi mi ha stupito con una telefonata... stupiscimi!!
Buon Natale a chi sogna regali di Natale ( e mi ci metto anch'io) che non avrà mai.
Buon Natale a chi ha la fortuna di stare con la persona che ama
Buon  Natale a chi pensa all'ipocrisia del Natale e che "dover essere" buoni solo oggi è una presa di culo
Buon Natale all'adolescente inquieto che cerca e prova strade che non condivido
Buon Natale alla voglia di studiare durante le vacanze
Buon Natale a chi apparecchia con i piatti di carta che per molti sono quelli delle feste
Buon Natale a chi fa il brodo con le verdure perché è vegetariano
Buon Natale a chi mette la macchina sul marciapiede perché si sa che babbo Natale non porta le multe
Buon Natale a chi ama il pericolo e manda sms di nascosto
Buon Natale a chi ama
Buon Natale a chi mangerà dalla vigilia a Santo Stefano e poi dirà, come tutti gli anni, "ho mangiato troppo"!
Buon Natale all'arrosto che avanza, al sugo nel surgelatore ai piselli primavera.
Buon Natale fatto di crostini e antipasti, di lavatrici rimandate, di asciugamani rossi nel bagno
Buon Natale alla tovaglia con gli agrifogli, ai vassoi in ceramica, al piatto del pandoro
Buon Natale alla Nutella, all'Ananas col maraschino, alle noci schiacciate due a due
Buon Natale al vestito buono, alle scarpe in casa, alla musica nell'aria alle candele che fanno festa.
Buon Natale a chi esce ed entra di nascosto per non fare gli auguri
Buon Natale a chi lavora, a chi festeggia in casa, a chi festeggia da solo in compagnia.
Buon Natale alle famiglie allargate, ai figli scontenti, ai parenti così stretti che fanno male
Buon Natale.

20/12/13

No, non ce l'ho

Il Wi-Fi h24 intendo
e non  ho Istangram
non ho Twitter
non ho WhatsApp
non ho lo Smartphone

quando spengo il pc
Sono libera di vivere la mia vita
da protagonista e senza spettatori
Di stare un'ora a guardare una vetrina
Di godermi un tramonto con i miei pensieri
Di bere ad una fontana se ho sete

In casa mia c'era la regola "Tanto le disgrazie si sanno" e sono cresciuta mandando telegrammi quando andavo all'estero o telefonando ogni 15 giorni ed i miei genitori sono sopravvissuti.  Dovevo arrivare a casa per l'ora di cena sennò andavo a letto senza e se eravamo più d'uno si allungava il brodo o si mangiava pan con l'olio: nessuno è morto di fame.

So scrivere una cartolina di Auguri e telefonare il giorno del Compleanno

Sto imparando a tenere le cose per me: sono mie e preziose

Condivido le cose con le amiche tenendole per mano

Chi mi conosce sa, gli altri possono solo immaginare ciò che vogliono. Traendone conclusioni sbagliate e spesso inappropriate.
ma come dico ultimamente "io so cosa ho detto e cosa ho fatto, ma non ho idea di cosa gli altri possono capire!"

Rimango connessa, ma non h24
quando voglio posso smettere
so che posso sopravvivere (se non vivere meglio!)
e vivere la vita che sono abituata a fare io, quella che conosco e che mi viene meglio
Non ci riesco a essere Tecnologica: lo lascio fare a quelle brave
io torno alle mie piante che non crescono
alla polvere sui mobili
alla cucina sempre accesa
torno ai libri in bagno e buttati sotto al letto
torno a scrivere cose che nessuno leggerà mai
alle poesie
che fanno stare bene me

Vado a scrivere di una vita che nessuno può leggere
perché non è stata vissuta.







18/12/13

Regalo (per Lui)

Regalo all'ultimo minuto
ma proprio l'ultimo
della serie mi sono dimenticata del cognato, dello zio, del marito....
ecco un collo da fare con 100 gr di lana GROSSA!!! (così si va veloce)
ferri del 6
avviare n. maglie pari (fra le 70 e le 80 possono bastare)
ferri 1/3 =  1 maglia diritta, 1 maglia rovescia
ferro 4    = 1 maglia rovescia, 1 maglia diritta

ripetere i ferri da 1 a 4

terminare con il ferro n 3
chiudere morbidamente il lavoro


ERRATA CORRIGE

Non ho scritto che si lavora in tondo con i ferri circolari!!!
Sorry!|!!!!

Buon Natale!!!

17/12/13

Io sono diversa

Non sento la magia del Natale, non sento le campanelline e non vedo le luci colorate.
Vedo solo gente
Non mangio in servizi di porcellana antica: non li ho.
Non uso le tovaglie di lino ricamate
Il servizio buono di posate è lì, nella scatola del mobile
Io sono diversa
Ancora devo aprire i regali del matrimonio ed è successo quasi 18 anni fa
(e non ho capito se non piacevano i regali o il matrimonio...)
E vado a giro, adesso, con i calzini da sci, quelli termici, sono gli unici che mi scaldano i piedi
e porto la "camiciola di lana" senza che mi urli dietro la mamma.
Io d'inverno ho freddo: tanto
e vado in letargo, divento lenta e mi scricchiolano le giunture.
Io vorrei il Natale d'estate e festeggiarlo il giorno che ne ho voglia.
Il giorno in cui veramente avrò la sorpresa che desidero
Io vorrei che fosse Natale, il giorno che sono felice
che può essere diverso ogni anno e perché no festeggiarlo anche più volte
ed essere felici tutti i giorni
Io vorrei essere diversa dal mio essere diversa e così, forse, essere uguale
a quelli che vedo
Vorrei essere come la pubblicità della Tv e vivere come negli sceneggiati:
essenzialmente perfetta
ma non ho mai sopportato che qualcuno scrivesse la mia storia
e nemmeno di vivere la mia vita adeguandomi "alle circostanze"
Non so stare al mondo
alle sue regole
non le conosco, le ignoro, le ribalto, le stravolgo
faccio quello che mi dice il cuore
( e non è mai la cosa giusta )
faccio quello che mi dice l'istinto
( e tutti trovano il verso di criticare )
 nessuno mi ha insegnato
io non ho avuto voglia di imparare
il tempo è passato
Non so stare in mezzo alla gente a parlare del nulla
io la gente la conosco
Non so dare la mano dicendo "piacere"
se non mi piace si vede
Non so sorridere quando ho voglia di piangere
e mi sono stufata di dire sempre "sto bene"
Io le persone le abbraccio se ne hanno bisogno
e passo a trovarle, chi posso, che è troppo facile mettere un mi piace su fb
Il giorno del compleanno gli telefono
(se posso)
Io faccio i regali
quando ne ho voglia
quando vedo qualcosa che gli piace
o semplicemente regalo quello che ho a chi me lo chiede
Porto i pesi degli altri
(che non ho mai pensato pesanti)
con il sorriso
 e condivido lacrime che non nascondo più.

.....
Io sono diversa
perché sono speciale
prova a pensarlo anche tu
;-)











Natale

Verrà il giorno
in cui lui ritornerà
fermandosi alla tua porta.
Come un tempo i gradini salirà
sicuro di essere atteso.
Tu cosa dirai, quando lui entrerà,
cercando tra gli altri il tuo volto?
Paura avrai, quando ti guarderà,
che possa trovarti cambiata.
Sorridi ora, aprimi ora la porta,
ancora sarà Natale, vedi che sono tornato.
E ridi ora, aprimi ora la porta,
con me tu riderai, ora che sono tornato.
Polvere e vento
con sé lui porterà...
profumo di terre lontane.
Lui che ha visto i paesi e le città
che tu hai soltanto sognato,
chissà oltre il mare
quante cose ha lasciato...
E tu che hai soltanto aspettato
dall'ombra uscirai, spiando il suo volto,
stupita nel primo vederlo.
Sorridi ora, aprimi ora la porta,
ancora sarà Natale, vedi che sono tornato.
E ridi ora, aprimi ora la porta,
con me tu riderai, ora che sono tornato.



20/11/13

Vi aspetto

Siamo allo stand A19
ci siamo noi tutte
e la nostra emozione grandissima:
il sogno potentissimo a Firenze a Florence Creativity alla Fortezza ( per chi è di casa)

Vi aspetto. con il Cuore
abbiamo tantissimi tavoli dove fare la maglia
abbiamo tanto tempo da passare assieme
abbiamo il Cuore

14/11/13

Florence Creativity siamo allo stand A19

Il mio Cuore è pronto

Vi ricordo il programma:


Giovedì dalle 10 alle 12 Sacchi Nanna con i ferri circolari
Venerdì dalle 10 alle 12 Cappellini Pasticcini
Sabato   dalle 10 alle 12 Mini Twist
Domenica       10 alle 12 Scarpine Bon Bon

sul sito di Florence Creativity tutte le istruzioni per  iscriversi ai corsi

Vi aspettiamo con il Cuore

Sono graditi baci, abbracci e generi di conforto....

07/11/13

Una mamma lo sa

Un mamma lo sa , che a volte il loro cuore è pieno di problemi più grandi della loro età.
Una mamma lo sa che ci vuole il bastone, la carota e anche la zolletta di zucchero, se serve.
Che ci vuole la coperta quando si stendono per terra
che le ciabatte servono, d'inverno
che la minestra di verdura fa schifo ma fa bene e per questo si mangia e basta.
Che "mangiare schifezze fa venire i brufoli" ma sa anche che i brufoli vengono lo stesso.
Che il cuore a 16 anni batte all'impazzata per la persona sbagliata.
Che i libri sono una gran palla
Che a giocare a calcio si perde il senso dell'ora
Che gli amici sono la forza
e i genitori una palla
Che la scuola è solo una perdita di tempo
Una mamma sa esattamente dove nascondi le cose che NON deve vedere
Lava la felpa prima che tocchi il pavimento
segue la scia dei calzini sudici come un cane da tartufo
sostituisce la carta igienica nel bagno
La mamma conosce tutti gli spostamenti del capotasto della chitarra e del vocabolario di latino.
Anche se è fuori casa
La mamma sa, nel casino di casa, dov'è il libro che devi leggere: e tutti i giorni lo rimette (speranzosa) sul comodino.
La mamma sa che quella luce che hai negli occhi, il tuo essere ciarliero la mattina, i sorrisi sotto i baffi, i tweet che sento dalla cucina possono avere solo un nome... però non so qual è.
La mamma sa
perché i 16 li ha vissuti prima di te


e (io)
che avevo la stessa luce negli occhi
lo stesso battito di cuore
la stessa felicità malamente nascosta

avevo .....
il mio primo amore.

02/11/13

Cuore di Maglia a Firenze su facebook

Si chiama proprio così il gruppo che ho appena creato su fb.... per trovarsi fra di noi, diciamo ad un ora di macchina.. ma se guido io in un ora arrivo, forse, a Prato Est.
Non vuole essere un gruppo campanilistico, giammai,  è aperto a tutte e tutti quelli che vogliono condividere con me e con noi questa avventura...
Ho scoperto che i social possono essere usati per condividere eventi e raggiungere velocemente il numero maggiore di persone...
perciò
iscrivetevi al gruppo
Cuore di Maglia a Firenze
su fb
caso mai due righe di presentazione

e aspettatevi una mail tipo spam perché io domani la mando a tutta la rubrica e giuro tanti indirizzi mail non so nemmeno di chi siano..
perché figa la mail con il nome  granadiriso .... ma poi chi si ricorda chi è? .... e sirenetta99 (questa la so!!! è l'amica mia)  insomma ultimamente (in questa fase efficiente) accanto alla mail dal nome fantasioso metto anche nome, cognome, dove l'ho conosciuta e pure se è bionda. Così sono sicura di non sbagliare più... a chi ho mandato la mail sbagliata? non ve lo dico però, purtroppo, l'ho fatto!!

Bello quando si scriveva, al massimo in 4 copie, con la carta carbone.
e con l'inchiostro rosso pure!

Per ora ho la mail e l'account su fb... twitter, whatsapp, instangam no! ma spero che Babbo Natale (quello vero) mi porti il telefonino di ultima generazione  e la telecamera "go pro". perché questa? ma per fare i video di maglia su you tube... of course!

 
Sul gruppo Cuore di Maglia a Firenze troverete una serie di "dritte" e trucchetti per realizzare il sacco nanna che aspettate?

Mirella

01/11/13

Sono cambiata...

E non parlo solo dell'essere cambiata fisicamente ...anche se con i capelli più corti, ora, mi vedo decisamente meglio. Qualche chilo mi ha lasciato e non sono stata per niente triste per questo.
 I capelli bianchi tutto sommato mi piacciono e visto che me li devo far piacere per forza sono convinta che da qui a Natale li adorerò....
Non uso (quasi) più la macchina: sono diventata una ciclista spericolata... e prepotente!! come mi arrabbio quando trovo la ciclabile invasa dai pedoni o , peggio ancora, dalle macchine parcheggiate!!!!
Il potente mezzo di trasporto
 
Quindi a parte questi cambiamenti eclatanti e altri.... che però non vi sto a raccontare, in generale sto vivendo lentamente, piacevolmente sorpresa dalle piccole cose e dall'affetto che ricevo. Vivo i miei figli intensamente: odorandone e adorandone ogni loro respiro.... pur lasciandoli liberi dicrescere: infatti  ho stabilito l'orario di rientro (per il grande) ben dopo la mezzanotte... e vi assicuro che non è mezzanotte e un quarto!!!!
Godo ogni istante di questo periodo di pausa che la vita mi ha regalato, questo aver potuto lasciare il lavoro in sospeso per fare ( o provare a fare) altre cose. Che sinceramente mi stanno venendo proprio bene...
Per arrivare ad un certo grado di consapevolezza (tipo ma da grande cosa voglio veramente fare??) mi sono presa un attimo di pausa per costruirmi un bozzolo dove crescere e mutare. Ho fatto: cose che non credevo poter essere in grado di fare. Ho analizzato problemi, dubbi, paure, sono ritornata indietro su scelte che ho fatto ( e che non posso cambiare) cercando di eliminare tutti i rimpianti che provavo (i rimorsi no: quelli mi fanno sentire un po' più viva). Ho dato voce ad un dolore, sordo, profondo, incessante, continuo. Ho detto la verità, ma quella che non si vuole mai vedere e che di solito si racconta diversa.
Ho pianto.  Il pianto dell'anima, dello stomaco, della gola: il pianto che piega le ginocchia.
E mi sono rialzata.
Ho iniziato a fare
Fare tantissime cose, che non credevo più essere in grado di fare: credere in me stessa, ad esempio.
Mi sono data un tempo
dove ho lottato e conquistato
dove ho pianto  e sorriso
dove sono morta e sono tornata in vita
un tempo breve
perché si sa:
 
Tempo per piangere, no, non ce n'è,
tutto continua anche senza
di te..
 
Sono stata a vedere Renato Zero.
e lì ci ho lasciato un altro pezzo di anima e di cuore
 
Ho ricominciato a correre,
 e a vivere
vi assicuro che è una bella sensazione!!!
 
 
Non so se riuscite a leggerlo, al limite lo ingrandite un pochino, ma dal 21 al 24 novembre sarò a Florence Creativity con lo stand di Cuore di Maglia dove parlerò dell'associazione e terrò (ma solo la mattina) corsi di maglia potete leggere il calendario dei corsi qui e per iscriversi basta mandare una mail... o fare una telefonata!!
 
Dunque riassumendo: mamma a tempo pieno:  fatto! Organizzare Florence Creativity (parlare con gli sponsor, organizzare gli eventi, passare ore al telefono e mandare mille mail): fatto! Vivere: fatto! ( sono proprio diventata una gran girellona) Aiutare le persone: Fatto!! ( e questo lo vorrei scrivere in maiuscolo... perché ci sono delle situazioni in cui mi trovo a dire "non so né come, né quando ma so che un giorno avrai bisogno di me e quel giorno io ci sarò" e questo mi porta a conoscere, stare, vivere per brevi o lunghi periodi, dipende, con delle persone che come sono arrivate poi se ne vanno, come se io dovessi appartenere a loro e camminare con loro solo per un periodo determinato...)
Stare con le amiche: fatto e oh!! quanto ho chiacchierato!!!! Ristrutturato casa: fatto!! e sì anche la briga della direzione dei lavori mi sono presa!! scritto bischerate su fb: fatto! Anzi, sembra che i post stralunati e psichedelici, di normale  e banale quotidianità, (perché in fondo non è che faccia niente di diverso o più speciale di voi), che ogni tanto lascio sul mio profilo fb regalino un momento di sana allegria e confortante evasione dalla faccende domestiche o dal giogo lavorativo... e sono soddisfazioni!!!!
 
però non ho avuto tempo, modo, disponibilità di fare altre cose, tipo:
non ho fatto shopping
non sono andata in nessun centro commerciale e sono tornata a fare la spesa al mercato e nelle botteghe.
non mi sono lamentata con nessuno
non sono andata dal parrucchiere
e ve lo confesso nemmeno dall'estetista e forse il commento di Matteo "mamma te chiami i criceti topi ... e se io ti chiamassi scimmia? ha un fondo, non tanto velato, anzi, direi addirittura coprente di verità!!
 
riassumendo non son rinata né farfalla né falena... ma son rinata!!
 
 
....un grazie speciale di Cuore e col cuore, con abbraccio forte,
 
a Renata che si preoccupa di me se non scrivo...
 
a te che sei il mio Cuore e i miei pensieri nel giorno che dovrebbe esserti dedicato,  io  che non riesco a pensarti così...
 
 
 
Perché io "Il Carrozzone" non l'ho capita fino a giovedì scorso....
 
 
 
                                  
 

02/10/13

OTTOBRE DI CUORI

E' un ottobre pieno, ma pieno pieno di novità che ve le metto qua tutte in fila come da calendario


Sabato 5 Ottobre dalle 14 in poi  sarò in Piazza Santa Croce con il BiblioKnitCafè al BiblioPride 

Lunedì 14 Ottobre  dalle ore 17, 00 sarò alla libreria IBS dove presenterò l'associazione e i lavori
 
 
Cuore di Maglia sta crescendo grazie all'impegno, alla volontà, alla tenacia e alla pazzia (ma quella buona) di tantissime persone che hanno creduto in un sogno potentissimo
 
 
 
e novità delle novità
sarò presente a Florence Creativity  dove terrò un Knit Cafè. con dimostrazioni di maglia e dove TUTTE ASSIEME realizzeremo Sacchi Nanna, scarpine e cappellini per le TIN fiorentine.
 
 
 Florence Creativity è una grande opportunità per Cuore di Maglia e per chi fa la maglia a Firenze, ci possiamo incontrare, parlare, fare programmi e progetti, possiamo crescere.
 
 
 
Per fare tutto questo ho bisogno di Voi fiorentine: di volantini stampati a prezzo di favore, (praticamente regalati o barattati con uno scialle), abbracci di conforto, generi di prima necessità tipo Caffè, acqua, panini con il salame, vitamine colorate che mettono allegria...
 
Impareremo a fare i sacchi nanna con i ferri circolari
le scarpine mignon
i cappellini pasticcini
a fare le cose con il Cuore
quello che fa belle le cose e le persone
 
Vi aspetto



25/09/13

Le Amiche del Cuore

Io con la Tecnologia non è che ci ho proprio litigato è che mi ha lasciato un paio di anni fa, forse tre, ero partita bene: il blog, twitter, fb,  la chat su Yahoo, e l'istant messanger (che forse erano la stessa cosa) ... poi tutto sparito così in un attimo.

Non mi sono evoluta
Ho sempre il solito pc e il solito cellulare, quindi non ho il tablet e nemmeno lo smartphone, non c'ho whatsapp e non swappo  se devo stampare qualcosa chiamo Gabriele che un po' si rompe ma lo fa. Ogni tanto e solo in cambio di prestazioni straordinarie Stefano mi aggiorna l'antivirus e mi mette il pc in quarantena.

Per mandare qualcosa dal portatile al fisso (che è quello che stampa) e non c'è Gabriele me lo mando per posta perché:  la chiavetta "questa sconosciuta" ........eppure ho amiche 2.0 come Lei che si inventano cose di questo genere... e volendo fanno anche lezioni private di twitter 

Ho le amiche del Cuore non fai in tempo di dire ho bisogno che subito lo fanno

Ho amiche che come dico "ho bisogno" si mettono a disposizione e si imbarcano in tutte le avventure che propongo con le stesso mio medesimo entusiasmo.

Ho amiche che conoscono i miei segreti più segreti e li fanno diventare lievi e leggeri

Ho amiche che provano a fare la maglia perché le faccio ridere

Ho amiche che vengono ai corsi di maglia e sconosciute che diventeranno amiche del Cuore pure loro

Ho amiche che realizzano i miei sogni

Ho amiche che si mettono lì e fanno, disfano e rifanno anche più volte senza mai dirmi "Oh ora t'hai rotto!" ( e non lo diranno mai perché non sono fiorentine!!)

Ho amiche che mi leggono e dicono che scrivo bene e per questo non ci sono mai grazie abbastanza

Ho amiche che vedono in me grosse potenzialità che quasi non mi riconosco io

Ho amiche che ci torno in casa dopo 10 anni perché mi scappa la pipì e mi siedo al tavolo, nuovo, di cucina come se fosse stato ieri.

Ho amiche che dividono con me la vita, i figli che crescono, i vestiti piccoli che ci passiamo a vicenda, il cibo nel frigo, i passaggi in macchina, gli occhiali da vicino che non ci vediamo più bene, un caffè al bar, una bottiglia d'acqua, una sera a cena, un sogno potentissimo, un desiderio realizzabile.

Ho amiche che fanno le cose per me la notte quando potrebbero dormire

Ho amiche che rendono bella la mia vita. Perché ci sono

e quindi come si dice, se si dice così, " stay tuned " con le amiche del Cuore, a FIRENZE,  stiamo preparando cose SPECIALI

restate connessi....

certo che se ci fosse anche un po' di tecnologia  in più sarebbe perfetto.. potrei provare a chiedere il cellulare evoluto a Babbo Natale, quello che fa anche le foto e le mette su istantgram, ma poi vedo un nuovo set di ferri , della lana da urlo, la cavolatina alla  Lidl, o  il giubbotto piccolo al figliolo e rimango così: con le cose che ho...

22/09/13

30 anni dopo....

 
 
 
 ....se arriva Lancillotto? succede un 48
 
E sono arrivati anche questi  48... e non sono ancora diventata grande,  certo ho imparato tante cose: a camminare con le mani in tasca e i pugni chiusi, a correre con solo il rumore dei miei pensieri nella testa, a fermarmi quando ne sento il bisogno...
Ho imparato a stare zitta, quando si hanno tante parole da dire...
Non si fanno bilanci il giorno del compleanno: si fanno progetti e io ne ho tantissimi in questo autunno che comincia domani...
 
Oggi i miei 18 anni di 30 anni fa
 
 
 


21/09/13

meno 1

meno 1:  a domani
intanto mi porto avanti con gli Auguri....

però in realtà dovrei mettere +1
il primo regalo è arrivato: una splendida spilla da scialle di Bead and Tricks  da parte della mia amica A. che ci vogliamo bene come sorelle

Capiamoci bene non è che meno uno  è riferito ai  fatidici "50",  perché io domani ne faccio solo 18 ;-) meno uno è perché sono nata domani  e come dico sempre:

Nascerò domani è un giorno migliore
(ma a chi è nato oggi auguri di cuore)

18/09/13

Confesso: io il giro in bicicletta alle Cascine
sulla pista dei mondiali di Ciclismo
l'ho fatto. 

17/09/13

Cuore di Maglia Firenze


Ma che donnine!!!
Da Egle Saccomare, Saccocuori,Saccobicolor, Saccopasticcino, Saccomelanzana, Saccocasa, Sacconuvola

I minibodibù, i minibilly e i bavaglini di Adriana non li conto più nemmeno: li peso direttamente
kg. 2.150 di amore

15/09/13

15. 09. 1996

Stefano
con il solito amore di sempre: quello un po' distratto, quello che si alterna alle comunicazioni di servizio, quello che non ti dico quando sto in silenzio, quello di quando sono fuori, quello di quando cucino, di quando pulisco la cucina dopo che hai cucinato te, quello dei panni stesi, quello di Matteo e Gabriele, quello che abbiamo riportato a casa dai nostri viaggi, quello che non sono riuscita a darti, quello che sta lì in mezzo al mio sogno che prima o poi farai avverare, quello che sta nella "copertina" sul letto anche nel mese di agosto, quello dello stracchino con la mela per cena quando siamo soli, quello dei libri in bagno, della mia lana in salotto ( e ora sotto il letto),  quello della partita della fiorentina, quello del "mi metti la macchina in garage" perchè mi fa fatica, quella della cena lasciata pronta, quello dei vestiti che buttiamo per terra quando abbiamo fretta, quello sotto la pioggia, quello del caldo d'agosto che mi fa morire, quello della febre, quello delle notti sul divano, quello del dolore che sappiamo, quello che ci unisce, quello che ci divide, quello che ci fa tornare assieme, quello delle colazioni da Giorgio, dell'aperitivo che non mi ci hai mai portato, quello della spesa il sabato al mercato, della Nutella nascosta perchè è solo mia, quello dell'ora smettila che ci urliamo dietro, quello che ci siamo detti e quello che non ci diciamo perchè lo sappiamo
Per tutto questo amore che è solo nostro ed è "il nostro"
Oggi con la stessa emozione di 17 anni  fa
Ti amo


14/09/13

Alla fine del gomitolo 
c'è sempre un sogno che si è avverato

12/09/13

Piacevolmente imperfetta

Ci sono quelle brave, il mondo ne è pieno, sono circondata da persone perfette, e non è una critica io le vedo proprio, sono sempre a posto, il lavoro giusto, i figlioli obbedienti, il marito che aiuta, perfino la suocera le ama.... la casa poi non ne parliamo... non hanno problemi se vengono invitate improvvisamente in piscina,  sono riuscite a debellare la cellulite e la polvere in salotto.
E con queste persone, io purtroppo mi ci confronto... non lo faccio per masochismo o perchè mi piace soffrire è chè quando mi guardano con " compassione" a me tutto sommato mi viene di riguardarle altrettanto compassionevolmente, così mentre i miei capelli combattono con il crespo i loro non hanno una doppia punta e sono sempre perfettamente inamidati..
vengono a fare la spesa la sera alle 21,30 o la domenica mattina  (perchè un po' rompico@ni sono diciamocelo) sempre in perfetto tiro.. io riesco a essere sconvolta già alle 18,30 quando mi siedo in cassa....
Non hanno freddo nemmeno nel mese di febbraio, e vanno a giro con un vestitino e il cappottino, rigorosamente in tinta, mentre io sembro la befana dello yeti da quanti strati riesco a sovrapporre....
Hanno la macchina pulita. che non sembra nemmeno la macchina di una donna, che si sa ha determinate caratteristiche tipiche della "macchina femmina": manca l'acqua nel tergicristallo. perchè voi sapete come si apre il cofano? io no!! il livello dell'olio? ma no quella che si accende è la lampada di aladino e hai voglia a strisciarla: la borsa nera di Prada non arriva...
La pressione delle gomme? No le gomme o sono a terra o vanno bene... e se sono a terra basta andare, terrorizzate,  con il cric in mano da un qualsiasi "omino" che te la sostituisce (sono da evitare solo quelli infartuati...) perchè poi si sa le gomme sono quella cosa che si inframette sempre fra la macchina e il marciapiede....
ma chiudiamo il capitolo macchina perchè potrei scriverci tutta la mattina e intanto il riso mi sta mettendo le corna......

Le signore perfette hanno figli che sembrano usciti da un collegio di fine '800, educati, pettinati, sempre puliti e con il cu@o coperto...
i miei sono adolescenti, puzzolenti, con i brufoli, che mangiano troppo. dormono troppo ma vanno a letto tardi, che non escono mai ma tornano alle tre.... che sono disordinati e basta e su questo non hanno nessuna giustificazione..
Le signore perfette hanno mariti efficienti che sanno mettere una mensola e passare l'aspirapolvere.. ma so di mariti che puliscono pure il bagno, ma sopratutto che vedono che c'è da cambiare una lampadina o da portare giù il sudicio... sul mio devo fare un controllo perchè ci sta che sia cieco e raffreddato...... visto che non si è accorto che il frigo è al buio e il cassonetto in terrazza è da svuotare....

Le signore perfette non fanno le cassiere, per l'amor di Dio ci sono anche cassiere perfette è solo che dopo decenni di clienti ecco che qualcosa nell'equilibrio dell'essere umano si rompe e così sì sono cassiere  esternamente perfette ma con un equillibrio instabile che può crollare al prossimo cliente che al totale dello scorntrino chiede " ma che l'ha fatto bene il conto?" ....
Le signore perfette fanno lavori spettacolosi, lo so perchè non potrebbero fare altro...

Le signore perfette stanno sempre lì a guardare quello che fo, irritandomi a palla. Criticano, giudicano, sparlano... e se non c'è niente che non vada forse non gli va bene l'orologio avanti. è più forte di loro: hanno il senso della critica intrinseco.. praticamente al posto della simpatia ;-)

Io non sono perfetta, faccio un lavoro normale, ho una casa incasinata, non rifaccio il letto la mattina ma pulisco i vetri tre volte alla settimana... non ho la messa in piega, ma stiro anche i calzini.. se faccio la calza fino alle 8 di sera metto in tavola una spinacina e Olè... metto la Coca in frigo perchè così la bevono i figlioli e il primo giorno di scuola la colazione è stata con brioche e nutella... compro i vestiti al mercato perchè mi ci diverto... per pulire il tergicristallo ho bottiglie piene d'acqua in macchina che rotolano a tutte le curve... quando ho i capelli "sconvolti" mi faccio la coda, così semplicemente... non scopritemi il polpaccio quando ho i pantaloni: potreste pensare che sono le gambe di Matteo..

Ora vado a mettere le tende alla suocera

dimenticavo

Io di perfetto ho solo le amiche <3 br="">

Buona giornata


edit: quelle perfette si mettono in posa: io mi aggiusto la coda
edit 1 : il marito ha rifatto il letto ;-)
allora porto io giù il sudicio

11/09/13

Ri-Comincia la scuola

Stamani
Ci sono mamme che saltano sui letti
fanno la Ola con le seggiole in cucina
battono il 5 con la porta del bagno
 Poi alzano il dito indice
e vanno a fare colazione al bar con le amiche


adoro la fine delle vacanze
mattine libere
caffè
chiacchiere
casa in ordine alle 9,00
silenzio
radio a palla


E per festeggiare stasera  BiblioKnitCafè

Tanto non vanno mica in prima elementare, qua si parla di terza
terza liceo e terza media......




09/09/13

Al prossimo che mi chiama per offrirmi un Tablet, 
un'offerta strepitosa, un'offerta vantaggiosa 
io rispondo che non ho il telefono

04/09/13

Si può...

Si può mettere il tempo in pausa, il rumore in soffitta, i dispiaceri in cantina. Si può mettere l'acqua sul fuoco, i panni in lavatrice, la macchina in garage. Si possono mettere i libri sullo scaffale, gli asciugamani in bagno, le lenzuola pulite. Si possono mettere punti sul ferro, gomitoli nelle scatole, progetti nel cassetto. Si può mettere la maglietta bianca pulita, il jeans rotto , un tubino nero. Si può mettere la Coca cola nel carrello, la verdura biologica, un pacco di caffè. Si può mettere una firma su un conto corrente, giustificare un assenza, prendere un appuntamento. Si può andare di corsa alle cascine, a piedi all'aperitivo, in macchina alla coop sottocasa. Si può sognare il sogno bello della notte, ammazzare zanzare, chiudere la finestra. Si può partire all'alba con gli occhi chiusi, fermarsi ad ammirare un tramonto, stare a scrivere sul divano. Si può rimettere a posto la stanza, rigovernare i piatti, uscire con le amiche. Si può andare al Knit cafè, dall'amica lontana, a fare un giro in centro. Si può incamminarsi lenti, sbirciare le vetrine, comprarsi un vestito. Si può lavarsi i capelli, farsi la ceretta, mettersi lo smalto. Si può avere le orecchie che fischiano, le unghie incarnite, i capelli grigi. Si può prendere le pasticche per il mal di schiena, l'aranciata amara che fa schifo, il gelato alla crema. Si può leggere un libro palloso, vedere un film che fa piangere, ascoltare della musica. Si può dipingere un foglio bianco, ricamare una tovaglia, fare un centrino all'uncinetto

Si può fare tutto pensando a te

mi manchi mamma

4.09.98

01/09/13

L'orscopo delle piccole cose

Un oroscopo al mese, basta.

Sole in vergine
entra in sintonia con il suo ritmo
(23 agosto – 22 settembre)
Le cose che contano vanno conservate. In barattoli di vetro, trasparenti, per poterle riguardare quando avrai bisogno della loro luce. Prepara le tue scorte senza fretta, con la calma di chi sa apprezzare la perfezione del momento. C’è un dio delle piccole cose pronto a esaudire ogni tuo desiderio scritto in minuscolo. Il silenzio è il tuo migliore consigliere. Se sei alla ricerca di un errore, lo troverai. Ma ricorda che leggere i sottotitoli è il modo migliore per non capire il film. Quello che non riesci a dire, scrivilo. Quello che non riesci a farti dire, leggilo. Ti ci vuole un’agenda intonsa, profumata di carta, e un balcone pieno di tarde fioriture.

Vergine segno di terra
VERGINE
Ricomincia la scuola: sei pronta? Parti dalle basi: le cose facili le hai dimenticate. Parti dal movimento: lo sport ti rende più umana. Parti dal fondo: le scarpe ti dicono dove andare.
Cosa succede di bello: all’improvviso riesci a goderti la pigrizia senza quasi sensi di colpa. Sarà che è il tuo compleanno, ma hai voglia di ricevere, non sempre di dare. Un’ora di ritardo serve a riempire instagram di piccoli momenti preziosi. Il tuo humor è un coltellino svizzero, affilato e dai mille usi.
Rendi più bello: l’imperfezione. La perfezione dura un attimo, poi il vento inizia a disperdere tutto. Ma non è il caso di dispiacerti: è il desiderio che ti fa muovere, non l’appagamento. Ricicla un vecchio dispiacere, trasformalo in una lampada che riscalda la tua camera da letto. E poi leggi, e rileggi, Murakami: c’è ancora molto da capire.
 


 Gli altri segni qui

e a chi, venendo in casa mia mi ha chiesto "perchè hai tutte quei barattoli sopra la cucina?" ora posso, finalmente, rispondere:
Ci metto le cose che contano, quelle che non si possono mettere via nei cassetti o nella naftalina, ci metto i ricordi più belli i dispiaceri grandi, ci metto i segreti, i battiti del mio cuore, ci metto le lacrime della sera, i sospiri della notte, ci metto i programmi della mattina, ci metto le parolacce che non dico, ci metto le parole che non scrivo, ci metto i pensieri, ci metto passato, la conserva di pomodoro, ci metto i bottoni all'occorrenza, ci metto le piccole cose per non perderle.




Porta torte improvvisato

Ieri siamo andati a riprendere l'adolescente inquieto dal campo dove è stato, felice, per una settimana..
Alla fine del Campo è consuetudine fare un pranzo cucinato dai genitori che in crisi d'ansia cucinano di tutto e di più per i loro figlioletti affamati e deperiti....

Noi, come al solito portiamo la "nostra torta pasqualina"  che è quasi un marchio di fabbrica, che i ragazzi quando si avvicinano al buffet la riconoscono senza esitazioni è esatta esatta a come, a suo tempo, la faceva la mi' mamma e devo dire senza fasla modestia che la ci viene veramente buona....
Farla poi è facilissimo, si tratta solo di assemblare vari ingredienti fra di loro, ci sono due sistemi (egualmente validi e buoni)  a seconda che si usino spinaci surgelati in cubetti 1/2 chilo (8/9 cubetti) o le vaschette di spinaci precotti che si trovano al supermercato, esiste poi un terzo metodo, ma sinceramente ve lo sconsiglio e si tratta di prendere una cassetta di spinaci, lavarli, pullirli, lavarli, lavarli, lavarli... (ma tanto ci rimarrà sempre un po' di terra) e poi lessarli..... buoni i surgelati!!

 Occorente:
Spinaci , come sopra, due confezioni di pasta sfoglia pronta, una confezioe di ricotta, un pacchettino di wurstel (se piace) ,un uovo. sale e noce moscata qb
Mettere in una ciotola gli spinaci lessi e tagliuzzati con le forbici, la ricotta, il wurstel tagliato a pezzettini, sale, una grattata di noce moscata, nel contenitore della ricotta sbattere l'uovo e metterne circa 2/3 nel composto (ne basta poco per spennelare il sopra della torta) in una tortiera mettere la prima sfoglia, il ripieno, la seconda sfoglia sopra il tutto, decorare a piacere, io faccio delle righe che si intersecano con la rondella taglia pasta e poi buco i rettangolini che vengono con la forchetta....
in forno a 200° gradi ventilato per circa 20 minuti . ma io dopo 15 abbasso perchè sennò si sbruciacchia.

Come rinforzino ho fatto pure la Frittata di patate, ma se lo volete ve lo dico in spagnolo: la tortillias
questa è facilissima
occorrente per una padella da 32 cm
1 kg di patate
10 uova
1 lt do olio di arachidi per friggere
sale, olio evo

Pelare le patate e tagliarle a dadini friggerle, credetemi una padellata frigge in 10/15 minuti e saranno 2/3 padallate, scolarle e salarle... fatele raffreddare
In una ciotola grande sbattere le uova con un po' di sale aggiungerci le patate
Scaldare la padella con un filo di olio evo
buttare il composto, fuoco alto per qualche minuto deve subito fare la crosta poi abbassare e coprire
e far cuocere fino a che non si è rappreso tutto l'uovo...
Coraggio prendere il coperchio e voltare la frittata
far finire di cuocere

questa è buona fredda e accompagnata da insalatina riccia


ecco al torta salata e la frittata a freddare in terrazza

A questo punto mi è sorto il dubbio: come le porto? che non mi si arrovesci tutto per la strada?

ecco al soluzione: (molto di fortuna in verità)
 Il catino viola con i manici appena comprato al Brico .....

Chiuso con una molletta (in realtà la pinza della gruccia ma funziona benissimo)

Funzionabilissimo!! e così anche l'idea di fare un portatorte "serio" è accantonata per sempre... oltretutto se si va in campagna all'occorrenza si può riempire di more, fichi, frutta.....


31/08/13

Carlo Monni ti voglio bene

Ieri sera, ma sono tornata stanotte, sono andata a questa festa in onore di Carlo Monni artista fiorentino ( o forse dovrei dire di Champs su Bisenz) scomparso recentemente.
Una festa di quelle da far accapponare la pelle, di quelle che "peccato" sono dovuta venir via presto.
Di quelle che si ricordano. Una festa fiorentina, dove il " Oh bucaiolo" prendeva il posto al ciao.
Una festa che non si può raccontare, su fb c'è una pagina intera dedicata e non ci si trovano tutte le emozioni
Io e la mia amica siamo arrivate presto, in previsione poi di non poterci fare l'alba che stamani dovevo andare a prendere l'adolescente e poco dopo ci hanno regalato  il testo una canzone di Monni,
ve la scrivo mentre lui, stornellatore, la canta

Il primo amore non si scorda mai

il primo amore non si scorda mai
un antico stornello me l'ha detto
che tu dimenticar di me potrai
la prima volta che io ti strinsi al petto

era il tuo primo amore torna a cantare 
quella canzone da te preferita
dammi i tuo baci io ti darò la vita
cantiamo assieme il primo amore non si scorda mai

per te che ti amo tanto e che sospiro
il canto della notte è una  passione
la luna splende e un venticello spira
e porta a te questo canto al tuo verone

torna a l tuo primo amore a ricantare
quella canzone da te preferita
dammi i tuoi baci io ti darò la vita
cantiamo assieme
il primo amore non si scorda mai
il primo amore non si scorda mai


ma a sentire le parole, i versi, l'anima di Elisabetta Salvadori sua ultima compagna di vita viene da dire che l'ultimo è indimenticabile

Bellissima serata.... cri cri Carlo





30/08/13

Parole non mie

Girovagando, seguendo un link su fb, ho trovato questo blog

Ho bisogno di sapere che ci sei

Attimi che durano troppo

Sono le parole che tutti, nella vita, abbiamo provato.
Forse non le abbiamo pensate così bene e così crude.
Forse le vorremo aver scritte
Forse non le vorremo mai nemmeno leggere

Sono le parole che parliamo con l'amica, quella che conosce i segreti
quella che capisce.

Sono parole sbagliate, dove l'amore non può essere mai uno sbaglio
Sono parole e sono lacrime


All'amore che non dimentichiamo
All'amore che siamo oggi
All'amore che sa di nostalgia
a quello che non si può vivere
a quello che non ci appartiene

To my friend A with love m.

29/08/13

Lo confermo:
il sistema più veloce per prendere peso
è mangiare.

28/08/13

Tempo di Pulizie

Si puliscono le librerie
Si ri-pulisce il blog
Si pulisce la rubrica, si cancellano numeri con le lacrime agli occhi e pietre nel cuore perchè tanto non chiamano più,
Si levano numeri che sono di chi?
Si buttano via un sacco di cose: si fa spazio,in casa, nel cuore, nell'anima
Si potano rami secchi, si  sitemano i vasi ci si prepara all'autunno

I figli sono fuori, sola in casa pulisco, ma non la spolveratina o il cencio la mattina, la pulizia che si spostano le cose, si vuotano, si butta tutto nel mezzo della stanza e poi si rimette a posto con ordine:
ogni tanto (mi) tocca fare anche questo....

Doveva essere una settimana di "vacanza" di assoluto relax poi la sindrome del "nido pulito" ha preso il sopravvento .. ma sopratutto una brutta macchia di muffa dietro la libreria, mi ha fatto cambiare idea    e così sono due giorni che "sposto mobili  e mangio polvere" salvatemi da me stessa: per favore!!!
Proponetemi un caffè, un aperitivo, una crociera nei mari del sud: ci sto!!! tutto pur di sfuggire alle pulizie di fine estate (che non sono altro che le pulizie di pasqua rimandate a Settembre)..
Salvatemi dallo Swiffer che mi vuol far sua, e dalla candeggina che vuole scolorire la mia abbronzatura... ma se lo sgrassatore volesse procedere sulla panzetta faccia pure!!!
Liberatemi dai sensi di colpa: leggo solo io!!
Insomma mi sono messa a pulire ma dovevo aver inalato troppo appretto!!
Vabbeh va fatto: lo farò!
Come tutte le cose dolorose della vita, si fanno, si accettano, ma si vorrebbe essere da tutt'altra parte...

Ho scoperto che i ragazzi su ascoltano una radio che è tutta la mattina che mette solo canzoni d'amore disperate.... ora c'è Pazza Idea  .... deprescion!!!

Ok finita la pausa caffè ovviamente non concessa e di straforo
Riprendo  la cernita dei Topolini... insacco i libri di Geronimo Stilton (finalmente!!!!) e braco, spudoratamente e vergognosamente dentro i cassetti dei ragazzi ... sorrido dei loro piccoli innocenti segreti... fino a che non troverò qualcosa che mi farà veramente girare le ballle!!!!

Via vado nessuno per il caffè? Beh ci avevo provato!!

Intanto sovverto le leggi della fisica : Piccola libreria/montagna di libri.....  Piccola scatola/mucchi di lana.... Piccola donna/grande cuore......




Ancora nessuno per il caffè?
Avete buttato via il mio numero di cell e non avete la mia mail? nessun problema l'ho messa su in alto in bell'evidenza (granadiriso-chiocciola-yahoo-punto-it)


Edit delle ore 12,15
Trovato quaderno di musica delle medie di Matteo:
Punizioni scrivere per
20 volte: "il silenzio è d'oro ed è mio amico"
15 volte "devo stare attento in classe"
30 volte " non devo fare l'imbecille durante la prova di musica"

Poi ha imparato e non ha più portato il quaderno in classe.........





27/08/13

 E' quasi finita l'estate e 
non mi sono fotografata i piedi 
con il telefonino
.........

25/08/13

Il tempo poteva, regalarmelo un sorriso
in un giorno di pioggia come questo.
Poteva mettere in conto il già patito
e non riscuotere il dolore che verrà.
Il tempo poteva,
rileggeremi la storia
la sera prima di addormentarmi al buio
cambiando il finale che non va
Il tempo poteva,
accorgersi di me
mentre aspettavo
l'ultima corsa dell'autobus


m.

24/08/13

Mi sparerò tanta musica nelle orecchie fino a stordirmi
Così oggi, forse, passerà.


Spesso ripeto sottovoce
che si deve vivere di ricordi solo
quando mi sono rimasti pochi giorni.
Quello che è passato
è come se non ci fosse mai stato.
Il passato è un laccio che
stringe la gola alla mia mente
e toglie energie per affrontare il mio presente.
Il passato è solo fumo
di chi non ha vissuto.
Quello che ho già visto
non conta più niente.
Il passato ed il futuro
non sono realtà ma solo effimere illusioni.
Devo liberarmi del tempo
e vivere il presente giacché non esiste altro tempo
che questo meraviglioso istante.

Alda Merini

Io non ci riesco a liberarmi del tempo 
che mi stringe la gola fino a farmi male
Oggi, avrebbero festeggiato le nozze d'oro e sarebbe stata una gran festa
alla quale non sarei stata invitata.

Il bagnetto

Io me li ricordo, davvero, i loro bagnetti: quelli nel catino con le paperelle, quelli dell'accappatoio con le macchinine e il bagnoschiuma a forma di orsetto che ne mettevi due gocce e profumavano di buono...
Il bagnetto la festa la sera, d'estate, prima di andare a letto, più o meno verso le 8....
il pigiamino, la filastrocca, 4 strilli e via a letto...
Ora il "bagnetto" se lo fanno a tutte le ore, indistintamente: prima di andare in piscina, prima di andare a giocare a calcio, prima di andare a letto, prima di mangiare, prima di uscire, prima di giocare, prima di studiare (e questo dura un sacco) e poi anche dopo, dopo la piscina, dopo che hanno giocato, dopo che hanno mangiato, dopo che hanno studiato ( e questo, se potessero anche durante) e secondo me anche dopo che si sono fatti la doccia...
Una boccia di bagnoschiuma,  o di sapone , o detersivo per i panni, dipende che cosa agguantano prima....
Una nuvola di vapore che sono sempre lì a dirgli che "si secca il bilancino!!!" che quando siamo passati dal Bilancino in secca qualche senso di colpa secondo me gli è venuto....

2mq di buco nell'Ozono da quanto deodorante si spruzzano sotto le ascelle, e,  giuro, una volta che gli ho preso il Breeze mi ha chiamata disperato "MAMMMMMMMMA questo come si usa?"

e nonostante i 45 minuti di doccia, le damigiane di bagnoschiuma, i serbatoi di acqua che usano quando escono dalla doccia ancora puzzano!!!
L'adolescente inquieto deve uscire fra 5 minuti ed è acnora sotto la doccia... farà in tempo?

 

23/08/13

Una carezza sul cuore

Un pensiero lieve e tristissimo, oggi, mi ha preso il cuore stringendolo forte
Un pensiero di quelli che non si scacciano nemmeno stirando o pensando ad altro
Un pensiero
per te
nel giorno del tuo compleanno
che tu festeggi nel tuo universo di luce

Auguri mamma
ovunque tu sia.


22/08/13

Figli maschi

Io ho due maschi, ma proprio maschi maschi: pelosi, con i piedi puzzolenti, refrattari ad ogni crema, da quella solare a quella per i brufoli, perennemente affamati..
I figli maschi, bellissimi e amatissimi per carità,  ma certe volte li baratterei con  una femmina, anche un po' isterica e con i complessi della pancia.
La figlia femmina mi farebbe compagnia :-)
soprattutto quando devo andare al  bagno
Perché loro non capiscono che se io devo andare in bagno ho bisogno di qualcuno che mi tiene la borsa, la porta chiusa, mi passi i fazzoletti che non c'è la carta igenica, e con cui ci posso chiacchierare all'occorrenza.... e non di qualcuno che scappa come giro la schiena, che se gli chiedo di cercare qualcosa in borsa la rovesciano per terra, e se gli chiedo di tenermela (la borsa) mi rispondono  "perché non ci riesci da sola"  (e questo ancora non l'ha capito nemmeno Stefano) che come mi abbasso i pantaloni mi fregano 5 euri dal portafoglio, perché i fazzoletti no, non si trovano ma il portafoglio deve avere un lampeggiante...
I figli maschi, poi,  non hanno mai  con se: il burro di cacao, la crema solare protezione 50, le salviettine per le mani, i fazzoletti di carta, la penna per giocare a Tris mentre si aspetta il pranzo e devono essere per forza due,  il coltello per quando serve, la pinzetta per i pruni, l'ago per le schegge, il disinfettante per quando ci si sbuccia, i cerotti per le vesciche e per i tagli, la pomata per le punture degli insetti, l'Autan contro le punture degli insetti, le forbici che si sa servono sempre, la giacca a vento per quando piove, il maglione per quando fa freddo, il cappello per quando c'è il sole, il berretto per quando fa freddo, l'asciugamano per non sedersi in terra, il sacchetto per il sudicio, il portamonete per gli spiccioli, ma anche il portafoglio per quando si deve pagare, la macchina fotografica, perché mi piacciono le foto e me le fo, e tutto quello che gli può venire in mente....
Provate a far capire ad un maschio che tutto questo in montagna serve ....... Buona fortuna!!
Perché si sa loro vanno in bagno, veloci non chiudono la porta, e dubito che si lavino, dopo, le mani
perché sono uomini duri e si siedono per terra, (ma poi si distendono sull'asciugamano), perché non hanno mai freddo la mattina quando si esce di casa, e nemmeno fame, perché  tanto qualsiasi cosa succeda c'è l'hai mamma?
ma io ho imparato:
per il bagno mi arrangio e per la borsa?
4 zaini, dove tutto è scientificamente distribuito in base alla forza quindi Matteo è carico come un mulo, Gabriele un po' di spalla tonda e Stefano che non può far sforzi perché gli fa male la gamba
e su questo ne possiamo discutere visto che è successo 8 anni fa e mi sa che ci marci (poco)...
Dove non importa che loro sappino cosa stanno portando l'importante è che sopra a tutto ci siano i panini che come prendono lo zaino sentino la "zaffata" di salame.... questo li rende felici e me più leggera...



Aspettando che la fidanzatina dell'adolescente inquieto mi tenga la borsa fuori dal bagno


21/08/13

Il tempo di rimettere

Il tempo di rimettere a che catogoria appartiene? Non al tempo perso (quello che ci si gingilla) anche se ci sto dietro da stamani, non al tempo efficente  (quello che si realizza)che ho levato solo un sacco di polvere... non al tempo sprecato (quello su fb) perchè ho ri-trovato un sacco di cose...
è un tempo a se, che appartiene solo al giorno in cui mi viene l'estro, quello che sposto e ricreo spazi esigui e risicati.
E' il giorno che sto bene fisicamente, che stranamente non ho dolori forti, quelli che mi mettono a letto la mattina.
E' il giorno in cui si permette alla mente di correre dove vuole verso altri sogni o bellissimi ricordi.
E' il giorno in cui risbucano segreti sepolti sotto la polvere del tempo, ma che il tempo non dimentica.
E' il giorno dei nastri belli.. ma perchè si mettono via tutti i nastrini poi?
E' il giorno delle "cose a mezzo" che giuro stasera lo finisco e fermo i fili e sono ancora lì...
E' il giorno che ci starebbe bene un caffè, preso fuori e con chi dico io.
E' il giorno che si potrebbe correre con il treno a Ostia a trovare l'amica che me lo chiede da tempo
e ridere insieme fino a che non fanno male anche i denti e poi ricominciare da capo
E' il giorno che si tende il bucato e si stira anche se fa così caldo da svenire
E' il giorno che si succhiano polaretti anche se fanno, sinceramente, schifo
E' il giorno che le spinacine in freezer sono ok
E' il giorno che ho ripulito una casa intera e ancora ci ho pensieri strani...
E' il giorno che sì "ragazzi studiate" ma inn fondo che me ne importa
E' il giorno che è oggi
che è passato e che sta passando
E' il giorno del caos sul tappeto e del bagno a specchio
E' il giorno della fisica dove ho scoperto che non è disordine ma Entropia e a me questa parola mi piace un sacco
E' il giorno dovrei potrei fare un sacco di cose interessanti e intelligenti
e finisco invece per ballare con la musica di Controradio
agitandomi come una pazza chè tanto gli adolescenti di sopra dormono come ghiri
E' il giorno che "toh guarda dove era"  e che bello sarebbe dover "solo" rigirare casa per ritrovare le cose che si sono perse...
E' il giorno che non si può fare niente di imporatnte a parte tendere i panni, ma quelli sono una costante, come accoppiare calzini che continuiamo ad usare anche nel mese di Agosto.
E' il giorno che è passato lieve
come lievi sono stati i giorni di vacanza
Dove si sono festeggiati anche i "nostri" 27 anni assieme e ci stiamo, sinceramente, venendo a noia.
Dove si è mangiato tanto e camminato altrettanto
Dove ho scoperto gli acquisti impulsivi in profumeria con le commesse fighe e io stravolta e abbronzata come i montanari....* che mi guardavano come un essere alieno
Dove ho lasciato un altro pezzo di cuore che a forza di lasciarne un pezzo qua ed uno là sta diventando sempre più piccino....
E' il giorno di rimettere le valigie: la vacanza è finita!!
Si ricomincia con le "solite" cose che sono piccine e fanno stare bene, perchè sono quelle con le quali riempio questi giorni altrimenti tristi.
E' il giorno che se solo ci fosse una possibilità, una sola, la prenderi al volo come una farfalla,  che dire zanzara e spiaccicarla mi sembra brutto

E' il tempo di rimettere le cose come erano, perchè erano belle ed io stavo bene.
.. e possi continuare a rigirare casa ancora ed ancora ma le cose non tornano....

Domani è il compleanno del BiblioknitCafè e si fa la festa alla Biblioteca
Venerdì è il compleanno di mamma e non si fa festa da nessuna parte.




* l'abbronzatura "da montanaro" ha l'effetto calzino, pantalone sopra il ginocchio, maglietta a maniche corte, quindi ci si abbronzano i ginocchi, le orecchie, il naso,la collottola, un po' le braccia e a seconda di dove girava il sole gli stinchi o i polpacci... praticamente una zebra....

11/08/13

mi preparo per settembre...


Per il mio compleanno...
per i miei 18 anni!!!

Non ho visto le stelle cadere

Troppo freddo per star fuori la notte, che non lo dicono in giro ma  se la mattina ci sono solo 5° la notte com'è?
e non ho potuto esprimere nessun desiderio...
Ma tanto io non ci credo perchè non si avverano mai
;-P

08/08/13

Anche se non si fa va bene

Piove,  di quella pioggerella fitta che annaffia gli orti e che si sa non smette tanto presto.
Piove, sui carboni della griglia di ieri sera ormai spenti
Piove, sulla cabinovia che va su
Piove, sul lago dove andare a pescare è un lusso
Piove, sui compiti di scuola che non si fanno
Piove, sui bastoni da trekking  lasciati in terrazza
Piove, sulle biciclette allucchettate
Piove, su questa giornata pigra cominciata così-

05/08/13

Il cassetto dei segreti

Ho un cassetto pieno di segreti, alcuni sono vecchi davvero, altri sono così giovani da essere ancora impertinenti.
Ma è un cassetto difettoso: come il comodino di Lele, sta mezzo aperto  e ci puoi far passare una mano o un pensiero: dipende.
Ci butto lì uno sguardo la mattina un Buon Giorno limitato che è   più un BG in verità
ci razzolo un po' verso mezzogiorno ma giusto un minuto mentre cuoce la pasta
lo chiudo di nuovo la sera
... e poi la notte nei miei sogni lo riapro
lo spalanco
lo vuoto
lo giro
lo sbatto
sollevo perfino la carta sul fondo: quella a fiorellini un pochino profumata
e lì ritrovo tutti i miei segreti
 quelli che mi fanno piangere
quelli che mi fanno ancora sognare
quelli che non conosce nessuno
quelli che ho nascosto bene, ma ricordo dove.
Il mio cassetto dei segreti è piccino:
di segreti  in realtà ne ho pochi
il resto son ricordi
e ne ho armadi pieni




I cassetti li vende la Dani Verde Salvia

i segreti sono i miei ;-)



04/08/13


quando vedo le montagne
 io mi sento viva.

02/08/13

Giorni strani

Che passano, assolati, soli, confusi, pieni di progetti e di idee..
Giorni, che finiscono e  dove si finiscono le cose accumulate, si buttano mantagne di idee per mancanza di tempo, o per presa consapevolezza che non tutto è realizzabile.
Giorni strani dove la lavatrice fa gli straordinari, ma non è lavando che tutto passa..
Giorni strani avvolti nel  silenzio.
Giorni passati aspettando 
Giorni confusi dal caldo che mi uccide, dalle pulizie di ferragosto (che non è il tempo migliore), da vecchi ricordi che sono sortiti fuori all'improvviso (ma perchè non butto semplicemente via tutto?)
Giorni che passano senza caffè: sonnolenti e arrabbiati.
Giorni che vado a letto la sera alle 9
Giorni che tiro fuori l'armadio per poi rimetterlo dentro
Giorni che se continuano così sclero prima dei 18 anni
Giorni di aperitivi serali con le amiche, di telefonate lunghissime, di chat al peperoncino e luci rosse
;-)
Giorni di risate e abbracci, di figli adolescenti dormienti,  di cotone colorato e progetti. Giorni di panzanella fresca, di basilico nel vaso, ma gli zucchini son morti!, giorni di birra ghiacciata. Giorni calpestati, giorni camminati alle cascine.
Giorni che si raccontano in poche parole e sono belli per questo.
Giorni di una normalità assoluta che è la più rara e preziosa.
Giorni di agosto.
Aspettando Settembre e tutto quello che verrà.



15/07/13

BRAZIL.....

In quest'estate di ca§§eggio il cinema estivo dell'Arena di Piazza SS Annunziata non può mancare
un film come questo si rivede sempre volentieri
un film si guarda sempre con piacere
domani sera arena estiva, il cinema all'aperto



12/07/13

Open day

per chi se lo fosse perso,
per chi c'have'a da fare
Per chi lo scopre adesso

Domenica 14 luglio
il forte è aperto, è gratis e ci sono pure le visite guidate


08/07/13

Baci al Forte



Al forte ci si baciava, tanto.
Tutte le persone che ho incontrato stasera si ricordavano di quanto avevano "pomiciato" su quei bastioni ,sui prati e le forche a scuola... Tutti meno Stefano, che brutta adolescenza deve aver avuto...
Io, state pur certe, che l'ho fatto e me lo ricordavo benissimo, così come l'odore fortissimo della nipitella. Impossibile dimenticare.

Bellissima serata.

Il "Forte"

Stasera, dopo tantissimi anni, riapre il "Forte".
Il Forte è lì, un po' prima del Piazzale se si sale da Porta Romana. Io ci ho passato un sacco di mattine lassù.. diciamo che negli anni '80 ci andavo a studiare.. non è vero!!!! io mi ricordo un sacco di baci dati sul prato
Foto presa dal web


Stasera dalle 18 alle 21 sarà aperto al pubblico, gratis, per l'inagurazione della mostra dell'artista 

Il Forte Belvedere riapre l'8 luglio 2013cinese Zhang Huan 'L'anima e la materia'

Io ci vado....
 

Potrebbe interessarti: http://www.firenzetoday.it/cronaca/apertura-forte-belvedere-8-luglio-2013.html
Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/FirenzeToday


06/07/13

Il 7 di luglio


è più forte di me: tutti gli anni mi torna in mente




" oba ba lu ba "
(daniela goggi)
a zigo zago c'era un mago
con la faccia blu
sul grande lago navigava
con la sua tribu'
e il sette di luglio
la sveglia sul collo
segnava le ventitre'
ha fatto un intruglio
con un osso di pollo
nel macinino da caffe'
e gli ha rivelata la parola fatata
che ora vi diro'
o ba ba lu ba o ba ba lu ba
l'antica formula magica canta con me
o ba ba lu ba
o ba ba lu ba o ba ba lu ba
e' tanto facile facile facile facile
basta crederci un po'
o ba ba lu ba ti puo' dare
quello che vuoi tu
ad occhi chiusi puoi trovare
l'isola del sud
tra noci di cocco banane e tabacco
ballare sognando che
mi baci la bocca col sorriso negl'occhi
notti d'amore insieme a te
un letto di fiori le coperte a colori
sull'isola con te
" Instrumental "
o ba ba lu ba ti puo' dare
quello che vuoi tu
ad occhi chiusi puoi trovare
l'isola del sud
tra noci di cocco banane e tabacco
ballare sognando che
mi baci la bocca col sorriso negl'occhi
notti d'amore insieme a te
un letto di fiori le coperte a colori
sull'isola con te


<3 nbsp="" p="">
;-)


più o meno come la "citrosodina granulare", "maledetta primavera", "voglio portarti ad Alghero", "I still loving tou", "Goodbye to Romance", " e mille e mille e mille altre canzoni che mi hanno fatto ridere, piangere, sognare e  desiderare solo di essere lì in quel momento. Canzoni che ho ballato, ascoltato con la testa fuori del finestrino, cantato a squarciagola suonando la chitarra, canzoni intorno al fuoco, la notte, con gli amici, canzoni imparate agli scout. Le canzoni di montagna che mi puzzava il piè

Le canzoni più belle che ho cantato ai miei figli, le canzoni che si sono cercate e imparate su you tube, le canzoni in inglese al tempo del mangianastri quando non esisteva ancora d'artagnan.
Le canzoni ritagliate da Sorrisi e appiccicate sul diario, quelle ricopiate con cura, le canzoni imparate per i concerti, le canzoni scritte per imparare la storia, le canzoni cantate per la strada, la canzone inventata per la vita.

Le musica che metto la mattina per farmi compagnia, quella per mandare via la tristezza, quella che ascolto mentre faccio le faccende che per sentire bene devo tenere lo stereo a palla (per la gioia di tutto il condominio), la radio in macchina che spengo solo quallo faccio i parcheggi all'indietro (perchè non è che mi vengano proprio bene), le canzoni che mi hanno fatto ascoltare, un regalo trovato la mattina, le canzoni che stanno nell'anima, le canzoni linkate per posta, le canzoni che mai avrei ascoltato e che me ne sono innamorata.

Il sette di luglio non potrei vivere senza musica, ma neanche oggi e mai nella mia vita.
La musica mi riempie la vita, quando vita non c'è.
Buona musica!!!!


e voi di che musica siete? ve lo siete mai chiesti?

Io sono la musica di quando sono depressa
quando mi sento bella (anzi di più: di quando mi sento veramente faiga)
di quando non ne posso più
di quando mi mettevo in viaggio  e la mettevo a Roncobilaccio
(Ok Ozzy mi piace  ancora un sacco!!!)
Sono la ninna che  ascoltava Gabriele
e la nanna che cantavo a Matteo (ma non ha mai funzionato)
Sono il caffè della Beppina che non si beve alla mattina
Sono il gelato al cioccolato
Sono Dada e Ivette (ma con le tette)
Sono Firenze (canzone triste)
(graziani Nostalgia)
Sono la canzone che stai ascoltando adesso

E' certo vero che la musica che ci appartiene è cantata da mille voci ed in mille parole e non si dimentica mai.....

La musica della mia vita
una colonna sonora che non potrei farne a meno.
A chi l'ha suonata con me e per me grazie.

ed ora musica di sottofondo, libro e divano... niente di meglio per .....sognare.

e non ci dimentichiamo la musica che si condivide su fb (questa condivisa or sulla mia bacheca)


05/07/13

Toccare il cielo con un dito


Le mie passioni più grandi la montagna e la maglia
.... la terza è la cucina e si vede

Cercando la foto per il profilo di Agomago mi sono rivista le foto degli ultimi tre anni...
Conosco ogni segreto che c'è dietro ad ogni scatto
[ e me la rido da sola :-) ]

Per la cronaca la montagna che sto accarezzando è il Monte Bianco visto dalla parte Francese (alta Savoia)
Foto Vacanze 2012

04/07/13

Strana estate

Strana estate è questa: più malinconica dell'autunno che verrà
No sa di sole, di cocomero,  di acqua di frigo.
Anche le zanzare hanno freddo la notte
Strana estate è questa che sa di rimpianti
chè i giorni si guardano all'indietro
quando erano felici.
Strana estate
dove il tempo, non più pressante e presente,
si è fatto lento
lento  il momento
lenti i minuti.
Strana estate
da inventare
e riempire
come una valigia
che verrà fatta sempre all'ultimo minuto
Strana estate
che passa
in fretta
senza chiedere niente
Strana estate
dove non secca il basilico

m.






03/07/13

Autunno da Agomago: i corsi di Mirella

Il 12 e il 19 settembre da Agomago terrò un corso di "Maglia Avanzata" rivolto a chi già conosce le basi del lavoro a maglia (avviatura, diminuizioni/aumenti, chiusure) ma ha voglia di approfondire la parte tecnica per poter poi arrivare alla progettazione e la realizzazione di un capo.

Ho iniziato a lavorare a maglia/ricamare/cucire da piccolissima sotto la guida di nonna Marietta, che quando si sbagliava c'era una sola cosa da fare: rifare tutto!!!
Visto che in casa mia soldi ce ne sono sempre stati pochi ho iniziato prestissimo a fare i vestitini alle Barbie e poi per me!!! e così negli anni la nostra stanza sembrava più un laboratorio di sartoria che non una camera da letto!!
 E così ho imparato a fare l'uncinetto, la maglia, a tagliare e cucire vestiti, e ,per le curiose, so anche ricamare!!
Negli ultimi anni  ho cercato di migliorare le conoscenze acquisite ed ho anche messo  a punto dei "trucchetti" per rendere più facile la vita di chi lavora a maglia :-)
Tutto questo nei corsi di Agomago a Settembre...

non vedo l'ora!! :-)


Per informazioni, costi, prenotazioni telefonare al 055 626 6136


Ritorno a casa

Ritorno a casa
Ribollita - Paella 1 a 0