LAVORI FATTI A MANO

Puoi scrivermi a

granadiriso (chiocciola) yahoo.it




07/02/10

Il caffè delle 6





Il caffè delle 6 non conta: non sta nel numero dei numerosi caffè che prendo. 
E' un caffè a parte, un caffè speciale, quello che sveglia la testa e fa aprire gli occhi. E' quello che mi fa spengere la sveglia pima che suoni, che mi  fa pigiare il tasto della lavatrice. 
Il caffè delle 6 è solo mio, una piccola macchinetta da uno, da perfetta egoista. Ci sarà tempo, poi, per preparare quella grande, quella da overdose...
Il caffè delle 6 scaccia i pensieri neri, che non sono sogni, che mi hanno fatto svegliare all'alba che non è rosa ma ancora buia, che ancora non vedo se ci sarà il sole o le nubi... non vedo, c'è solo la luce dei lampioni, il piazzale delle macchine, la brina che luccica, la nebbia che abbandona la notte e si dissolve.
Il caffè delle 6 mette in moto la giornata, apre la doccia, fa trovare il telecomando sotto, o in mezzo, al divano.
Non può esistere una giornata senza il caffè delle 6, senza quest'ora che dedico a me, a queste cose che nascono, nuoiono, si fanno e poi si disfano nel silenzio ovattato della mattina. Ci sono idee che sono nate la notte, la notte buona quella senza pensieri e senza paure. Ci sono cose speciali che si inventano quando si fanno bei sogni. Ci sono cose che si fanno, per scacciare gli incubi, le cattiverie che vengono dette e fatte, le persone cattive.
Il caffè delle 6 mi ricorda cosa c'è nel frigofirifero, cosa devo comprare e devo fare. Pianifica gli impegni della giornata meglio della segretaria. Controlla le scadenze.
Il caffè delle 6 serve a fare la macchinetta delle 7.
A regalarmi un'ora. Che è preziosa, è mia.
Buona giornata e Buona domenica

4 commenti:

luigi@ ha detto...

rinuncerei senza problemi al caffè delle sei solo per alzarmi alle sette!!!!!!

loredana ha detto...

mi riconosco in tutto e per tutto in quello che dici, anche io mi alzo alle sei perche quell'ora è solo mia e il caffè è un rito a cui non rinuncerei mai.Ti abbraccio e su con la vita ricorda che dopo la tempesta arriva sempre il sereno, o perlomeno cosi mi hanno insegnato. Loredana

gragra ha detto...

pensa che io il caffè neanche lo bevo.vado a the, the delle otto, delle quattro e anche alla sera se mi và. ed invece a me piace la notte, stò sveglia fino a tardi, quando tutti dormono è lì che il tempo mi "rende" , mi rilasso, mi godo il silenzio. mi godo la giornata appena passata che senza questo "tempo" sarebbe sprecata.
buona domenica a te.
un abbraccio

ValeTata ha detto...

Buona domenica :)

Ritorno a casa

Ritorno a casa
Ribollita - Paella 1 a 0